Olio e salute

Fonte di luce e magica pozione di bellezza, grande risorsa dell'economia, ingrediente di preparazioni alimentari e prezioso unguento per i Greci, pozione medicamentosa per i Romani: l'olio continua a confermare nel corso dei secoli la sua insostituibile valenza nutrizionale.

Alimento fondamentale sulla tavola mediterranea, condimento noto e apprezzato in tutto il mondo, l'olio, secondo la vasta letteratura scientifica, è fonte di insostituibili componenti come i fenoli e i tocoferoli.

I fenoli, secondo la vasta letteratura scientifica, sono fattori anti-ossidanti e anti-invecchiamento utili per rallentare il processo di invecchiamento e lo stress ossidativo cellulare. Sono fattori di rilievo nella dieta mediterranea.

I tocoferoli sono ricchi di vitamina E e α tocoferolo, dalle proprietà antiossidanti.

L'olio, oltre ad avere una grande valenza nutrizionale, è un ottimo e gustoso alimento conosciuto e amato in tutta Italia.

In Toscana si gusta con la fettunta o pan con l'olio; in Lazio e Abruzzo si chiama bruschetta, forse il modo migliore per assaporare del buon olio su pane abbrustolito strofinato di aglio e condito con sale e pepe.

Tutte le regioni del Centro e del Sud Italia sono ricche di piatti dove l'olio è protagonista e artefice di gustosi legami: le orecchiette alle cime di rapa in Puglia, gli spaghetti aglio e olio di Napoli, i carciofi alla romana, la pasta con le sarde in Sicilia.

Ravioli di patate con basilico e sugo di pomodoro

Lessa le patate, scolale, sbucciale e passale ancora caldo allo schiaccipatate. Unisci il burro, abbondanti foglie di basilico tritato, regola di sale e aggiungi un pizzico di pepe.

Vai alla ricetta