Carapellli Home > Gocce d’olio > Blog > Food che passione > Quante cose si fanno con il cibo!

Blog: Quante cose si fanno con il cibo!

24 agosto, 2018 | Carapelli | Blog - Food che passione

Da circa una decina d'anni - a partire dagli Stati Uniti per poi diffondersi in Europa - l'attitudine (spesso provocatoria) di dirottare il cibo verso usi insoliti è divenuta molto di moda, portando centinaia di artisti, cuochi, designer, stilisti a creare ogni sorta di prodotti derivati dalla lavorazione di qualsiasi materia commestibile: dalla carne alla frutta, dal pesce alla verdura fino al pane, il latte, la cioccolata.

La letteratura è molto ampia e ci soffermiamo qui su alcune delle prove più singolari ed eleganti, dedicate al'utilizzo del cibo per la creazione degli abiti; il nostro invito è comunque di sfogliare le tantissime riviste, cataloghi, risorse online per scoprire davvero un vastissimo e, soprattutto, bizzarro mondo creativo che l'ambito del food applicato alle più diverse discipline mette a disposizione.

CIOCCOLATO: ABITI DI GUSTO

I primi anni dieci del Duemila hanno visto esordire gli "abiti di cibo" più sfacciati nel mondo dell'arte contemporanea e dello spettacolo (chi non ricorda l'abito shock di Lady Gaga?), per poi orientarsi in direzioni di un gusto estetico più classico.

Nel 2013, in occasione di una monumentale sfilata in Giappone - a Shanghai - sono stati proposti tantissimi abiti di fattezze molto complesse interamente composti con il cioccolato: veli di cacao e zucchero, corpetti e gonne assemblati con sottili lamine di cioccolato, praline e cioccolatini simili a gemme e decori, incastonati negli abiti per una moda dal grande gusto estetico ... e non solo.

TRA VERDURE E TEATRO BAROCCO

Gli esempi di questo tipo sono davvero tantissimi e sparsi in tutto il mondo: dagli abiti di latte acido (trasformato in un tessuto simile alla seta per intessere singolari gonne e tuniche) proposti dal biologo tedesco Anke Domaske, agli abiti di fiori e verdure della canadese Nicole Dextras, veri e propri costumi barocchi tutti al naturale.

GIOIELLI AL NATURALE

L'utilizzo creativo del cibo non si esaurisce con l'abbigliamento, ma riguarda anche oggettistica e monili: carote, zucchine, sedano, tuberi e radici sono messi insieme dalla designer Yael Friedman per comporre originali e coloratissimi gioielli. Lo stesso si riscontra nelle produzioni dell'americana Cathy che nel suo blog "La prochaine Fois" (nella foto) racconta le sue tante e originalissime proposte di oggettistica, tra le quali molti bracciali, anelli e collane in frutta essiccata.

CIBO E MATITA

E ancora, accostare cibo e design, cibo e illustrazione ha generato creazioni davvero interessanti, ormai divenute virali su molti social. Mattia Caracciolo, per esempio, usa il cibo come parte integrante delle proprie opere, arricchendolo di un ruolo attivo, parte integrante delle sue illustrazioni (i “food collage”). Ne è risultata un'interessante analisi del rapporto tra cibo e moda che ha trovato espressione condivisa nelle sue food stories su Instagram. Operazione analoga quella di Gretchen Roehrs, illustratrice americana, che disegna i vestiti sui suoi modelli femminili stilizzati a penna usando come vestiti alimenti freschi, dalla banana al prezzemolo, dal pomodoro alla carota (nella foto). Perché - spiega - "moda e food sono legati perché entrambi hanno, tra gli altri, il ruolo di soddisfare il senso visivo.

ORA TOCCA A VOI!

Avete incontrato nella vostra esperienza qualche utilizzo bizzarro del cibo, al di là della moda, del design, dell'illustrazione? Volete segnalarci dei casi che vi hanno colpito? Scriveteci a .... e pubblicheremo le vostre proposte sulla nostra pagina facebook!

Ultime notizie

Il fungo: da nord a sud patrimonio italiano nel rispetto dell’ambiente

Grande passione o mestiere, la raccolta dei funghi in Italia è una pratica diffusissima, anche grazie alla grande quantità di …

Leggi tutto…

Il tartufo: un prodotto antico e molto prezioso

Il tartufo è il più nobile e pregiato esponente della famiglia dei funghi, in particolare delle Tuberacee. Più precisamente è …

Leggi tutto…

I supereroi del food

Da alcuni anni si sente parlare (in modo più o meno appropriato) di “superfood”, accreditando con quest’etichetta quegli alimenti che …

Leggi tutto…

© 2017 Carapelli Firenze S.p.A – Tutti i diritti riservati – P.iva IT06271510965